La democrazia è un delirio, fondato sul presupposto, del tutto assurdo, che un esemplare della specie Homo Sapiens possa rappresentare qualcun’ altro oltre che se stesso

La visione fascista

della Terra, della vita e degli uomini

nasce da individui

reduci dalla prima guerra mondiale,

profondamente consapevoli

della realtà della Terra e degli uomini

e dà un approccio alla realtà

del tutto scevro

da illusioni, religioni e ideologie

che permette di giungere

ad una profonda consapevolezza

della realtà

della Terra, della vita e degli uomini.

La libertà,

l’unica libertà possibile

per gli esemplari della specie Homo Sapiens,

si fonda sulla consapevolezza della realtà

ed è pertanto possibile

soltanto con quelle consapevolezze.

Si può ben dire

che soltanto il fascismo

permette la vera libertà

e che soltanto nel fascismo

c’è la vera libertà.

Per questo motivo

il fascismo

è criminalizzato e combattuto ostinatamente

da ogni potere che vuole tenere gli individui

lontani dalla consapevolezza

della realtà della Terra, della vita e degli uomini,

e quindi sudditi e sottomessi.

A sostenere il potere

in questa alienazione

degli individui dalla realtà

sono tutte le weltanschauung

religiose ed ideologiche.

come per esempio

l’ebraismo, il cristianesimo ed il comunismo,

che rassicurano gli individui

con le loro visioni illusorie e deliranti

della realtà

e li tengono lontani

dalla consapevolezza della realtà.

Questa attività

è peraltro favorita

dal rifiuto

della maggior parte

degli esemplari della specie Homo Sapiens

di avere una consapevolezza della realtà,

che li angoscia,

preferendo di gran lunga

visioni edulcorate e rassicuranti

della realtà della Terra, della vita e degli uomini.

La diffusione

di quelle visioni illusorie e deliranti,

ma edulcorate e rassicuranti

della realtà della Terra, della vita e degli uomini

produce

individui inconsapevoli della realtà terrena

e di ciò che accade nella realtà terrena,

quindi

maggiormente controllabili

da quella piccolissima minoranza

che possiede tutta la ricchezza,

gestisce la realtà terrena

e decide ciò che accade

nella realtà terrena

per realizzare i suoi interessi

e fare i suoi comodi.

Si sta

come d’autunno

sugli alberi

le foglie

Giuseppe Ungaretti

(combattente della prima guerra mondiale e poeta)

Ognuno sta solo sul cuore della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera

Salvatore Quasimodo

(nato nel 1901 e poeta)

Sei ancora quello
della pietra e della fionda
uomo del mio tempo

Salvatore Quasimodo

(nato nel 1901 e poeta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...