Il crimine originario è inventare una cosa chiamata “fabbrica” e poi costringere migliaia di esemplari della specie Homo Sapiens, organismi viventi, a passarci otte ore al giorno per guadagnarsi di che vivere e far guadagnare miliardi ad un loro simile.


La storia del capitalismo

è la storia della pirateria organizzata da pochi

che si appropriano del lavoro e della vita di molti.


La sociietà della produzione e del consumo,
del denaro e dell’usura
nasce già contro la vita e contro natura,
criminale ed illegale
e mostra subito il suo vero volto,
ai tempi della rivoluzione industriale,
mandando a lavorare i bambini sedici ore al giorno
in fabbriche malsane ed in condizioni di vita impossibili.

La stessa logica contro natura e contro la vita,
mossa soltanto dalal logica del denaro e del profitto,
si è mantenuta intatta nei secoli
e rimane negli imprenditori di oggi
che rifutano di migliorare lecondizioni di sicurezza
sui posti di lavoro
per non diminuire i loro profitti
e che applaudono
l’amministratore delegato della Thyssen
condannato per aver provocato la morte di tre ioperai.

Vale molto di più
la vita di un solo essere umano
che tutte le proprietà
dell’uomo più ricco della Terra.

Bisogna sentire ogni ingiustizia,
commessa contro chiunque,
in qualunque parte del mondo,
come una ingiustizia 
commessa verso se stessi.

Ogni vero uomo
deve sentire come propria,
sulla propria pelle,
l’ingiustizia subita da un altro uomo.

Ogni vero uomo
deve sentire sulla propria guancia
lo schiaffo preso da un altro uomo.

Se tremi di indignazione davanti alle ingiustizie, allora sei mio fratello.

Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso.

L’unica battaglia che ho perso 
è stata quella che ho avuto paura di combattere.

La vera rivoluzione deve cominciare dentro di noi.

La rivoluzione del mondo
passa attraverso 
la rivoluzione dell’individuo.

Ho tanti fratelli che non riesco a contarli 
e una sorella bellissima che si chiama libertà.

Non sono un libertador.
Non esistono libertadores.
I popoli o si liberano da soli
o non si liberano mai.

Vale la pena di lottare
solo per le cose
senza le quali 
non vale la pena di vivere

Preferisco morire in piedi piuttosto che vivere in ginocchio.

Se io muoio non piangere per me, 
fai quello che facevo io 
e continuerò a vivere
vivendo in te.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...