Il governo Berlusconi ha seriamente compromesso la fiducia degli italiani nella democrazia: anche quei quattro coglioni che ancora credevano alla sua esistenza, hanno capito che in realtà essa non esiste


NELLA FOTO SOPRA AL POST: Zia Dem
ocra
NELLE FOTO SOTTO AL POST: I due principali candidati per il dopo Berlusconi


Il governo Berlusconi ha mostrato in modo chiaro e trasparente
che la sedicente e cosiddetta “democrazia” italiana,

così come tutte le sedicenti e cosiddette “democrazie occidentali”

sono in realtà lo strumento politico di una piccolissima minoranza di individui

che possiede tutta la ricchezza,

e che i sedicenti e cosiddetti “governi democratici”

governano in realtà per rappresentare, tutelare e difendere

gli interessi economici di quella piccolissimia minoranza.

Il dilemma a cui si trova ora davanti

quella piccolissima minoranza di indivudi

che possiede tutta la ricchezza

e vuole ovviamente continuare  a possederla è:

“Come fare per far tornare a credere che la democrazia esista

almeno a quei quattro coglioni che ci credevano

prima dell’avvento di Berlusconi al governo

in modo da continuare a farsi i cazzi propri indisturbati ?”

Lo spunto per la risposta viene come al solito

dalla più grande “sedicente e cosiddetta democrazia occidentale”,

quella che ha insegnato a tutti come abbindolare il popolo coglione

facendogli credere di vivere in una democrazia,

in cui il popolo è sovrano e decide tutto.

gli USA.

Gli USA hanno scelto per il dopo Bush,

che come Berlusconi aveva mostrato in modo chiaro ed evidente

cosa fosse in realtà la sedicente e cosiddetta “democrazia”,

il Partito Democratico,

(si se chiama Democratico come fa a nun esse “democratico” ?)

supportato da un presidente di colore,

che abbindolasse totalmente i gonzi

con la storia che il primo presidente di colore

e’ sicuramente ‘na cosa progressista, popolare e democratica.

Come se fa a dì quarcosa a un negro senza essere accusati di razzismo ?
La proposta unanime che proviene da quella schiera di elettiche compongono il gotha dell’economia italica

è, anche per l’Italia,

PARTITO DEMOCRATICO,

che, in assenza di un negro,

potrebbe presentare la novità di una femmina o di un ricchione

come presidente del consiglio,

per abbindolare i gonzi con la storia

della svolta progressista e democratica

rappresentata da figure diverse dalla tradizionale figura maschile

alla guida del governo.

Come se fa a di’ quarcosa a ‘na femmina o aun frocio

senza essere accusati di misoginia o di omofobia ?

La proposta ha messo d’accordo un pò tutti,

nella certezza che un partito come il Partito Democratico,

composto da cattolici e comunisti,

cioè da individui da sempre bravissmi a far credere al popolo

di essere popolari, popolini e vicini al popolo

possa ricostruire,

almeno in quei quatro coglioni che ci credevano

prima dell’avvento del governo Berlusconi,

la fiducia nell’esistenza della democrazia

e nella sovranità popolare.

Su questa certezza dell’esistenza della democrazia

e della sovranità popolare,

che rassicurerà il popolo coglione,

quella piccolissima minoranza di individui che possiede tutto

potrà tornare pacatamente e serenamente,

senza disturbi e senza tensioni.

a fasse i cazzi suoi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...