Non pensavo che ci fossero ancora tanti cervelli stravolti dai deliri masochistici del cristianesimo, adoratori di croci e crocefissi, di sofferenze e sofferenti..

Esistono ancora esseri viventi
a tal punto alienati dal proprio corpo e dalla propria vita

da fare della sofferenza un valore.

Una scoperta per me davvero inaspettata,

che mi fa capire per quale motivo sulla Terra

ci sia ancora una piccolissima minoranza di individui

che usa e sfrutta sti mentecatti,

la cui esistenza è ciò che li mantiene ancora in sella.

E’ infatti evidente che in un pianeta Terra

in cui ogni esemplare della specie

fosse sanamente e naturalmente egoista,

in sintonia col proprio corpo e con la propria vita,

diminuirebbero le possibilità,

per chi sottomette, usa e sfrutta tutti gli altri

di continuare nella sua indefessa attività.

Ad ogni tentativo di sopraffazione e di sottomissione

ci sarebbe infatti una sana e naturale reazione violenta,

guidata da sano e naturale egosimo,

atta ad impedire quella sopraffazione.

La persistenza del masochismo e dei masochisti,

degli adoratori di croci e crocefissi,

sofferenze e sofferenti,

permette invece a quei pochi

di continuare tranquillamente a farsi i cazzi propri,

a scapito di tutti gli altri,

giovandosi proprio della loro disponibilità alla sofferenza.

Per esempio qui sul mio blog ce sta uno col cervello malato,

pregno dei deliri masochistici del cristianesimo,

adoratore di croci e crocefissi,

amante di sofferenze e sofferenti,

che mi urla SACRIFICATI !!

Ma chi io ?

E a me proprio quelli che si sacrificano

me fanno paura..

Infelici che fanno solo danni.

Infelici che portano ovunque infelicità.

Individui malati,

portatori di una weltanschauung malata,

masochistici adoratori di croci e crocefissi,

di soferenze e sofferenti,

che portano ovunque la disgrazia..

Per aiutare gli altri bisogna prima

pensare a se stessi ed essere felici..

Altro che sacrificati..

Ma piuttosto tu SMETTI DI SACRIFICARTI !!

Prima pensa a te stesso, poi a te stesso,

poi ancora a te stesso..

Poi, dopo che hai raggiunto la tua felicità,

se ti rimane un pò di tempo, pensa agli altri..

Solo così potrai essere utile agli altri.

Se continui a soffrire e a sacrificarti

farai solo danni !!

Annunci

3 thoughts on “Non pensavo che ci fossero ancora tanti cervelli stravolti dai deliri masochistici del cristianesimo, adoratori di croci e crocefissi, di sofferenze e sofferenti..

  1. mah…
    io sono un amante di Stirner, che dice, volendo, qualcosa di simile a quanto esprimi tu…
    tuttavia rimango perplesso su alcune posizioni che esprimi…

  2. In realtà è proprio il tipo di discorso, idealistico, che tu vuoi portare a realtà…ed analizzando le tue parole …sana reazione di violenza, ognuno,,,, unsomma dove rivendichi il sano egoismo di stampo individualista. In teoria funziona, in pratica anche se pensiamo agli animali.
    Ma pensando alla razza umana io sarei molto più pessimista e penso che avere per esempio reazioni di violenza per rivendicare il proprio io potrebbe portare ad un annichilimento più grande ancora…ad oppressioni ancora maggiori. Tali poi, in effetti sono anche le considerazioni della teoria Stirneriana, che professa appunto che la nuova umanità rinascerà dopo periodi di annichilimento… Tuttavia trovo (ma è il mio parere ovviamente, non voglio assolutamente pontificare sia chiaro) che un approccio determinato, anche in modo veemente, ma evitando le esasoerazioni sia possibie.

    Io mi posso autodeterminare anche reagendo in modi diversi; il che non vuol dire sicuramente sottomettersi anche se a volte lo può sembrare.
    Esempio stupido…tra colleghi, ti spiego una cosa (come va fatta), tu non capisci…perchè non vuoi capire…io sorrido e dico va bene fai come vuoi…

    spiegazione : mi sono sottomesso? no
    ulteriore spiegazione: Se io avessi risposto continuando ad esacerbare la questione avremmo discusso, ci saremmo incazzati di brutto, avremmo perso energie e compromesso il lavoro di equipe per chissà quale tempo.
    avendo io evitato lo scontro, in questa situazione vinco, perché evito cose che non voglio (arrabbiarmi, urlare,…).
    Ovviamente questa è una sciocchezza…e comunque tutto deve essere soggetto alla libera autovalutazione… in altri casi magari mi arrabbierò…quello che voglio dire è (con l’esempio hoi un attimo deragliato) che la cosa più importante è che ognuno trovi il suo modo, il suo egoismo ed il suo individualismo se vuoi, generalizzare è sempre rischioso. L’autodeterminarsi.. me la costruisco io la mia libertà a partire dalla più piccola delle scelte…senza per forza bisogno di scontri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...